Ubuntu, ma fatta bene

10 November 2011, sezione Linux

Mi son rotto i cog1ioni e alla fine l’ho fatto, ho abbandonato Ubuntu. Per un minuto e mezzo circa ho pensato di tornare a dare una possibilità a Windows, il tempo trascorso dalla schermata del bios all’avvio del desktop. Non posso pensare di abbandonare Linux (almeno per il momento) e cosi mi son deciso di installare Linux Mint, “Ubuntu, ma fatta bene” come dicono loro.

La prima impressione

Diciamo che la schermata di boot è alquanto spartana e lo è anche l’avvio ma poco importa. Il sistema si avvia in poco più di un minuto, contro i 3 minuti abbondanti dell’ultima installazione di Ubuntu. Il tema grafico è molto “meloso” ma decisamente ben studiato ed equilibrato. La velocità è sorprendente, finalmente ho di nuovo la sensazione di usare un sistema efficiente. Non vi dico poi il piacere all’apertura del pannello di controllo, oltre 50 voci tra cui CCSM, strumenti di upload, blocco domini, startup manager…tanta tanta roba, soprattutto a confronto del poverissimo control center di Gnome 3, tanto tempo risparmiato ad installare software di prima necessita tra cui codec, flash e quant’altro, finalmente!

Unity, ma fatta bene

Gnome 2 cosi com’è mi sta stretto e dopotutto Unity a me piaceva, se non fosse per diverse scelte a mio parere del tutto sbagliate. Allora ho provato a ricostruire l’interfaccia di canonical, ecco come appare adesso il mio desktop:

 Quello che ho fatto è stato spostare il pannello in alto ed aggiungerci l’applet AppMenu preinstallata in Mint. Dopodiché ho installato Unity-2d-launcher e l’ho impostato tramite gconf in modo che non rimanga sempre li ben piazzato sullo schermo, l’ultimo passo è stato installare quest’applet in modo da avere i pulsanti di controllo della finestra nel gnome-panel. Ora vi spiego perché questa accozzaglia è meglio dell’originale:
Pro
Il menu non è quella schifezza che vi danno con Unity ma un meno classico, anzi molto potenziato visto che si tratta dell’apprezzatissimo di Linux Mint.
Il menu FILE/MODIFICA/VISUALIZZA che non gioca a nascondino ma è sempre ben visibile la, manca il titolo della finestra ma c’è bisogno che qualcuno vi dica davvero che quello che state usando è Google Chrome o Gedit?
E’ possibile avere le classiche applet nel pannello superiore.
E’ leggero e scattante come non mai.
Non richiede compiz.

Contro:
Dovete farvelo da soli.
Unity-2d-launcher funziona come funziona di solito: male.

Conclusioni

In realtà non ho cancellato Ubuntu dal PC, forse per pigrizia ma anche perché sono per l’innovazione e canonical ci sta provando. Male, ma ci sta provando. E credo che dopo anni di ottime distro meriti un pò della nostra fiducia, quindi terrò Ubuntu e di tanto in tanto andrò a darci un’occhiata, sarà la mia installazione di Linux “sperimentale”. D’altra parte a me serve soprattutto un sistema stabile da poter usare tutti i giorni per lo studio, per il lavoro e per il divertimento e Linux Mint 11 si presenta come un ottimo candidato a prendere questo posto…sempre a meno di non ricredermi con Linux Mint 12 che a quanto pare sarà distribuito con Gnome Shell. Che non mi piace.


  • ByHoOrK

    Canonical sta facendo di tutto per cacciare i suoi utenti. Al di la del discorso se piaccia o meno unity, Canonical ha inzeppato di pubblicità il suo OS, non considerando che di solito chi usa Linux è parecchio restio a questo tipo di business. Inoltre l’ha reso pesantissimo e pieno di bug.

    OT: Complimenti per il tuo launcher. Ma lo sai che mi ricorda tantissimo gnome shell? sopratutto nella grafica e nelle animazioni (a me piace gnome-shell).