Tag: ubuntu

Vodafone Internet Key Huawei K3765H su Ubuntu

3 May 2010, in Android, Linux

Alla fine me ne è arrivata una anche nelle mie mani, non che ne avessi disperato bisogno, ma viaggiando spesso ho pensato che mi sarebbe tornata utile durante i viaggi in treno per non scaricare la batteria del fedele N82 e poi, sarebbe stato un peccato non usufruire degli incentivi statali con cui si può averla a soli 9.00 € con 25.00 € di traffico incluso ((gli incentivi sono ancora disponibili nel momento in cui scrivo)).

Il pacco mi arriva a Manfredonia per una mia disattenzione nel momento in cui ho scelto l’indirizzo di spedizione, quindi solo oggi ho scartato il pacco, ovviamente sono andato subito a leggere sul retro della confezione. Sistemi operativi supportati: Microsoft Windows® 7 32bit, Windows Vistaᵀᴹ 32bit, Windows® XP SP2, MAC OS X 10.5 Leopard e Snow Leopard.

Porca paletta manca Ubuntu, non ce lo aspettavamo eh? Per fortuna in realtà la Vodafone Key funziona benissimo anche sul pinguino e sono pronto a scommettere che la procedura di installazione su Ubuntu è anche più semplice di quanto lo sia su Windows. Innanzitutto per semplificare le cose disabilitate il PIN…

Basta dare da terminale

sudo apt-get install usb-modemswitch-data

o in alternativa scaricare e installare i seguenti pacchetti:
Usb-modemswitch-data
e Usb-modemswitch da qui se avete Ubuntu 32bit o qui se avete Ubuntu 64bit. ((per i niubbi: queste sono liste di mirrow, cioè server che ospitano lo stesso file, basta cliccare su uno qualsiasi dei link sottostanti per far partire il download.))

Dopo di che basta creare una nuova connessione dal NetworkManager e seguire la procedura guidata per creare una nuova rete a banda larga: inserite come apn web.omnitel.it lasciando vuoto tutto il resto ed tutto dovrebbe essere apposto, se invece ricevete errori ingiustificati controllate di non essere stati cosi testicoli da inserire la SIM al contrario ((ehm…no a me non è successo)).

Piccola chicca: la Key contiene un graditissimo slot MicroSD per usarla anche come memoria di massa o utile per trasferire dati dal cellulare.

Aggiornamento. Grande chicca:

Inviare SMS tramite Vodafone Key e Gnome-phone-manager

Questo è un metodo di cui mi arrogo la paternità :)
Ho pensato, “la Key viene riconosciuta come se fosse un cellulare chissà se è possibile gestirla con Gnome-phone-manager”, quindi l’ho installato

sudo apt-get install gnome-phone-manager

e l’ho avviato. Sorpresa, l’icona affiancata dal segnale “controsenso” mi dice che le cose non vanno come speravo, ma niente paura è solo perché non ho settato la porta corretta. Per farlo, clicchiamo con il destro sull’icona, e andiamo in Preferenze quindi settiamo Altra porta e inseriamo nel campo /dev/ttyUSB3 ((per qualcuno potrebbe essere diverso, se non funziona cambiate il numero finale con uno nell’intervallo 1-8))e tutto automagicamente funzionerà in barba alla sconfortante scritta sulla confezione che recita “il servizio SMS è supportato solo sui computer con Microsoft Windows”.

Read More 10 Comments

Recensione di Lucid Lynx

2 May 2010, in Linux

La lince è in agguato

Questa volta mi ero ripromesso di installare la nuova release solo dopo qualche settimana dal rilascio, invece non c’è l’ho fatta ed eccomi qui a scrivere dalla nuova lucida, anzi sfavillante lince.

Innanzitutto se volete le ISO le trovate qui:
Ubuntu 10.04 Lucid Lynx 32bit
Ubuntu 10.04 Lucid Lynx 64bit

I miei piccoli problemi

Decido di installare Lucid giusto per sputtanarmi un pò il PC su cui ultimamente regnava un noioso tutto funziona bene. Do’ da terminale un bel

update-manager -d

e attendo che il sistema faccia tutto da solo, ma sorpresa, c’è qualche problema che non ho avuto la pazienza di leggere. Vabbè, andiamo con il caro vecchio

sudo apt-get install dist-upgrade (continua a leggere…)
Read More 8 Comments

Due sfondi alternativi per Ubuntu Lucid Lynx

26 April 2010, in Linux

Ubuntu 10.04 wallpaper pack

Purple sensation

Mancano solo 3 giorni al rilascio della 10.4. Nell’attesa eccovi qualche sfondo che
ho trovato in uno dei miei vagabondaggi nella rete. Non sono wallpaper rilasciati dalla comunità ufficiale, ma lavori pubblicati su DevianArt (questo spiega la qualità superiore)

Read More Leave a comment

Multitouch su Linux….finalmente!?!

21 April 2010, in Linux

“Chi utilizza Linux deve necessariamente rinunciare alle gestures di un touchpad multitouch.”
“il supporto alle gesture multitouch non sarà più mera esclusiva di Windows”

Ci siamo bevuti il cervello o vedere l’Inter che batte il Barcellona vi ha dato alla testa?

Il multitouch su Linux è supportato da prima e meglio che di Windows! Non capisco dove sia la notizia, qualcuno dice – Eh, ma questi sono driver ufficiali. Chi se ne sbatte! Non mi pare che quelli che siano di default da più di un’anno su Ubuntu abbiano mai dato problemi…

Mah forse la cosa interessante saranno le features avanzate come lo zoom divaricando le dita e iphonate simili. In ogni caso ne approfitto per mostrare, a chi non lo sa già, come attivare i gesti delle dita su Ubuntu.

Basta andare in Start → Preferenze → Mouse e selezionare Scroll a due dita. Il tap con più dita dovrebbe essere riconosciuto anche senza abilitare lo scroll. Se non notate cambiamenti allora molto probabilmente il vostro touchpad non è fabbricato da Synaptics (cosa che generalmente vuol dire rogne, tante rogne).

Tutto qui…vi sfido a dire che su Windows è più semplice.

Read More 2 Comments

Team Viewer anche per Linux!

15 April 2010, in Linux

Apprendo la notizia da OssBlog. E che bella notizia! Finalmente potrò accedere alla mia installazione linux a Manfredonia da Bologna e viceversa!

Mi precipito sul sito ufficiale e scarico la versione .deb. Lo installo e…sorpresa, brutta sorpresa. Noto subito i pulsanti grigi rettangolari e i miei sospetti vengono confermati quando vedo l’icona svolazzante di Windows nella barra delle applicazioni. Esatto, TeamViewer per Linux in realtà è per Windows, o meglio per Wine. Mi sento un pò fregato però dai, proviamolo.

Contatto il mio amico DarkVinx che si propone di impossessarsi della mia Linux Box. La connessione è velocissima, evviva, team viewer adesso permette anche l’assistenza Linux/Linux, ma c’è qualcosa di strano, il wallpaper non scompare come su windows e in generale non noto cambiamenti sul mio monitor ma DarkVinx mi dice che scorre tutto molto velocemente anche meglio del solito.

Insomma adesso potrò assistere anche i miei amici che usano Linux. Che bello.

Read More 1 Comment

Come montare una cartella remota in Ubuntu

8 April 2010, in Linux

Fare a meno di Filezilla? forse...

Filezilla non mi piace tanto, non capisco perché non dà la possibilità di creare un nuovo file in una determinata directory e perché non gestisce il copia/incolla, eppure sono funzioni comuni usate spesso…inoltre non da molto controllo sui file e ci tocca impostare per ogni estensione un programma da usare per visualizzarlo/modificarlo. Insomma sarebbe molto più facile se potessimo accedere alle cartelle remote direttamente da Nautilus. Beh, ma noi potessimo! (e senza installare nessun software) (continua a leggere…)

Read More Leave a comment

GuitarPro 6 su Linux! (anche su 64 bit)

5 April 2010, in Linux, Musica

No non ci posso credere. Una nuova versione di GuitarPro e per di più pienamente funzionante su Linux! si, niente più wine o software di ripiego come il purtroppo pessimo (ma perchè l’hanno scritto in java??) TuxGuitar.

Guitar Pro è uno di quei programmi che ha tenuto legato a lungo molti musicisti ad usare Windowz.

Adesso si presenta in una nuova veste con features davvero sorprendenti! (continua a leggere…)

Read More 69 Comments

Video Editing su Linux: crash!

2 April 2010, in Linux

Ho appena finito l’articolo sul video editing e mi sono accorto che è di dovere fare qualche precisazione sulla situazione su Linux.
Ci sono diversi Video Editor, o meglio aspiranti tali. Ecco la mia esperienza: (continua a leggere…)

Read More Leave a comment

Gnome-Color-Chooser: Personalizzazione avanzata gnome.

24 March 2010, in Linux

Di gnome-color-chooser ho già parlato in qualche articolo precedente ma mi sembra il caso di dedicargli uno spazio a parte per illustrare un pò delle sue interessanti (e utili) funzioni.

Innanzitutto si installa con il semplice

sudo apt-get install gnome-color-chooser

adesso avviatelo e cominciamo ad esplorarne l’interfaccia.

(continua a leggere…)

Read More 1 Comment

Usare chroot per non imputtanare Ubuntu

14 March 2010, in Linux

Un sistema pesante è un sistema lento, non so quale sia la regola che regoli il meccanismo ma se avete presente cosa succede a Windows dopo averci installato un paio di applicazioni, ecco, succede lo stesso ma in misura molto ridotta con Linux.

E poi, tenere pulito è importante anche per una questione d’ordine mentale, se in questo momento sulla scrivania avete più di dieci icone allora forse questo articolo non vi interesserà.

Oggi vi spiegherò come essere liberi di installare/provare tutto quello che volete senza andare a toccare la vostra installazione Linux. Il trucco sta in chroot.

Chroot

Chroot sta per change root può essere usato per “saltare” da un’installazione all’altra di linux, viene infatti utilizzato anche da Live CD per riparare installazioni o, come stiamo per fare, per creare e usare un sottosistema linux all’interno di quello che usiamo abitualmente, in questo modo saremo liberi di imputtanare questo secondo sistema con applicazioni che magari vogliamo solo provare o librerie e altri software che normalmente non ci servono (tutte le librerie *-dev utili solo in fase di compilazione), inoltre potremo installare un sistema a 32 bit all’interno di un 64bit e in questo modo avviare applicazioni disponibili solo in 32bit.

Come installare il sottosistema

Innanzitutto installiamo i due pacchetti debootstrap e schroot con il solito:

sudo apt-get install debootstrap schroot

Adesso creiamo un file con le specifiche del sistema che intendiamo installare:

sudo gedit /etc/schroot/chroot.d/NOMESOTTOSISTEMA.conf

se siete su kde ovviamente sostituite gedit con kate. Questo potrebbe essere “karmic_i386.conf”.

[karmic_i386]
description=Ubuntu 9.10 Lucid for i386
location=/srv/chroot/karmic_i386
#personality=linux32
root-users=root2
run-setup-scripts=true
run-exec-scripts=true
type=directory
users=TUONOMEUTENTE
Adesso procediamo con la creazione della nuova cartella di root e con l’installazione di un sistema minimale della distribuzione scelta.
Sostituite i grassetti a seconda di quello che avete scelto voi.
sudo mkdir -p /srv/chroot/karmic_i386

sudo debootstrap --variant=buildd --arch i386 karmic /srv/chroot/karmic_i386 http://archive.ubuntu.com/ubuntu/

La vostra mininstallazione di Ubuntu è ora pronta. Per passare al sottosistema date:

schroot -c karmic_i386 -u root

oppure

chroot /srv/chroot/karmic_i386

se invece volete creare una scorciatoia assegnando un nome mnemonico al comando potete eseguire

echo "alias karmic='sudo chroot /srv/chroot/karmic_i386/'" >> ~/bash.rc

Vi basterà dare “karmic” o l’alias che avete scelto per loggarvi nel nuovo sistema. Buon divertimento.

Read More Leave a comment