Tag: Metacity

Shortpost: ripristinare i controlli delle finestre in Lucid

11 May 2010, in Linux

Niente da fare, i comandi a sinistra non ci piacciono proprio, ci sono diverse guide sulla rete che spiegano come ripristinarli avviando piccoli script o descrivendo procedure più o menu lunghe. Ma perchè se basta un comando da terminale?

gconftool -s -t string /apps/metacity/general/button_layout menu:minimize,maximize,close

dove: menu sta per l’icona del programma corrente, i due punti separano ciò che sta a destra da ciò che sta a sinistra e minimize, maximize e close indicano i tre pulsanti classici.

Read More 2 Comments

Piccolo script per alternare Compiz/Metacity

2 April 2010, in Linux

Compiz

Compiz da un tocco di modernità al nostro desktop ma durante l’esecuzione di giochi o di applicazioni che richiedono accelerazione 3d può causare un calo di prestazioni non indifferente. Windows Vista/Seven in questi casi disabilità il composite manager (infatti le finestre diventano opache) invece Ubuntu non ha nessun meccanismo che regoli la cosa in automatico, quindi ho pensato di fare un piccolo script da associare ad un tasto in modo da poterlo almeno fare in maniera comoda. (il mal capitato è il tasto menù, quello che praticamente equivale al tasto destro del mouse… qualcuno mi spiega a cosa serve?)

Copiate queste righe all’interno di un file di testo.

#!/bin/bash

if  [[ `pidof metacity` ]]; then { compiz –replace; } else { metacity –replace; } fi

Date i permessi d’esecuzione e poi impostate la scorciatoia da metacity o da compiz, adesso vi basterà premere un tasto per passare da Compiz a Metacity. Vi ricordo che il modo più semplice per verificare se un processo è attivo o meno è il comando:

pidof NOMEPROCESSO

se non restituisce niente vale falso e vuol dire che il processo che avete cercato non è attivo.

P.S. Lo script è stato aggiornato, adesso funziona anche su Lucid Lynx.

Read More 1 Comment

Filippica contro Gnome, Ubuntu e l’accessibilità.

4 March 2010, in Linux

Windows 95 vs Ubuntu.

Ci risiamo, sono caduto di nuovo nell’errore di cercare di rinnovare il look del mio desktop. Non devo farlo perchè ogni volta va a finire che m’incazzo e torno al punto di partenza.

Il problema è Gnome, il problema è Ubuntu, il problema è ‘sta pippa di accessibilità. Ok è importante che tutti possano accedere al PC, ma chi l’ha detto che il mio PC deve essere per forza accessibile? Chi l’ha detto che devo avere per forza un’icona con un omino nell’area di notifica che se chiudo mi fa saltare l’interno gnome-settings-daemon? Perchè mi metti le icone stile Windows 3.0 e il font a 12 se ci vedo benissimo? Ma soprattutto perché la coop dà sta merda di busta biodegradabile che si sfascia appena ci metto una bottiglia di vetro?

Read More Leave a comment