Tag: chrome

Impostare l’avvio automatico per le Google Apps

15 December 2010, in Linux, Web, Windows

Con il passare dei giorni rimango sempre più piacevolmente sorpreso dalle apps di chrome. Scopro adesso che è anche possibile impostare che alcune applicazioni siano caricate all’avvio del browser. Per farlo basta aprire la scheda delle Apps (quella che si raggiunge aprendo una nuova pagina), fare click con il tasto destro sull’icona dell’applicazione e selezionare Apri in una scheda agganciata.


Read More 4 Comments

Chrome Web Store è arrivato!

13 December 2010, in Web

Non me ne ero neanche accorto ma da qualche giorno il famigerato Chrome Web Store ha aperto i battenti. Ma che cos’è?

Chrome Web Store raccoglie centinaia di apps, applicazioni che girano all’interno di Google Chrome come se fossero normali pagine Web. Fin qui niente di eccezionale, niente di diverso da quello che google ci propone da anni con Docs, Maps ecc…

La caratteristica delle apps di chrome è invece quella di interagire con il browser in modo da permettere una migliore integrazione con il desktop. Per capire di cosa parlo provate Imo.

L'interfaccia di Imo

Imo è un client Chat che supporta tutti i principali protocolli, loggatevi, andate in preferenze e selezionate Enable desktop notification. Adesso quando vi arriverà un messaggio apparirà un popup sullo schermo, anche se Chrome è minimizzato! Imo permette anche di inviare file e di effettuare videochiamate, anche se personalmente non l’ho ancora testato…

aggiornamento: Imo permette l’invio dei file caricandoli su un loro server e mandando il link alla persona con cui stiamo parlando, allo stesso modo le videochiamate vengono gestite da un’applicazione flash a cui il nostro interlocutore deve collegarsi.

Un’altra app che consiglio di provare è SlideRocket un editor di presentazioni in grado di realizzare lavori davvero sorprendenti o Fiabee per condividere i nostri file online a mo’ di DropBox.

Non so voi ma queste apps cominciano a convincermi decisamente. I vantaggi sono numerosi:  girano indipendentemente dal sistema operativo usato, non utilizzano le risorse del nostro pc, si “installano” con un click e permettono di accedere ai dati su cui lavoriamo in da qualsiasi postazione. Che sia davvero l’alba di una rivoluzione?

Read More 3 Comments

Un tema per Google Chrome

20 June 2010, in Linux

Chi fa da se fa per tre, mai niente di più vero. E cosi che ho deciso di modificare un tema dust per Google Chrome in modo da abbinarlo al mio tema Dust 2°. Ecco qui il risultato:

E qui trovate il pacchetto del tema nel caso vogliate provarlo. Ovviamente per una perfetta integrazione dovete impostare l’utilizzo della “barra di titotlo di sistema” dalle opzioni e usare questo tema Dust.

Read More Leave a comment

Veloce chrome il vento

24 May 2010, in Linux, Windows


Questa voce o sezione di informatica è ritenuta non neutrale.
Motivo: le proprietà elencate hanno del miracoloso e poi non ci sono fonti

Per contribuire, partecipa alla discussione.

Quando fu annunciato Chrome, browser creato dalla stessa Google, storsi un po’ il naso. Google aveva (ed ha) una parte troppo grande del WWW, con un suo browser avrebbe potuto fare ancora di più il bello e il cattivo tempo e sappiamo quanto i monopoli siano pericolosi. E poi Firefox mi piaceva sia chiaro, non in senso di velocità, ma per quanto riguarda la filosofia e la posizione di grande nemico di IE.

Invece Chrome è arrivato, l’ho provato ed è stato amore a prima vista. Chrome è codice fresco al contrario di Firefox ed è stato scritto da subito introducendo nuove tecnologie e soprattutto dando un’occhio alle nuove esigenze. Secondo me è semplicemente migliore.

Dopo questa affermazione i 5 iscritti ai miei feed scenderanno probabilmente a 2 o 3, lasciatemi spiegare:

Chrome è più veloce

Chrome è vergognosamente veloce, o Alice mi ha improvvisamente aumentato la banda o da un’anno a questa parte navigare in internet è veramente un piacere. Ho dimenticato i tempi dell’icona che si trasforma in clessidra quando cambi tab, dello scroll scattoso, di quando scrivevo sulla chat di facebook e i caratteri mi apparivano in differita.

Chrome è più stabile

Qui parlo solo per esperienza personale. Chrome su Linux è ancora in versione Beta tuttavia le volte che mi è crashato le posso contare sulle dita di una mano, mentre in certi periodi Firefox mi rendeva impossibile usare dei siti perchè puntualmente ci crashava su ogni volta che li aprivo e allora mi toccava cambiare browser attendendo la release successiva.

Chrome è più intelligente

Guardate l’interfaccia di Chrome e quella di Firefox. Guardate il pulsante Stop/Ricarica unico su Chrome e inutilmente diviso in due su Firefox, guardate i tab distribuiti elegantemente in alto, la barra unica che svolge perfettamente il suo lavoro, la barra del progresso che si mostra solo quando ce n’è bisogno.Firefox è preistoria.

Chrome è più aderente agli standard

Chrome supporta i CSS fino alla versione 3 e HTML5 meglio e da prima di qualsiasi altro browser.

Chrome è meno estensibile ma…

Unico punto a vantaggio di Firefox sono i plugin ma anche Chrome ce ne ha e quando non ce ne ha quasi sempre il motivo è perché quella determinata funzione è già inclusa. parliamo di firebug? Evidentemente non avete visto gli strumenti per sviluppatori di Chrome. Parliamo di AdBlock? C’è anche per chrome. Inoltre i plugin per Chrome pesano molto di meno e un loro eventuale crash non comporta il crash di tutto il programma.

Ma ‘sto Chrome è perfetto?

Come browser forse si, ma il suo vero neo secondo me è la gestione dei download. Non è possibile interromperli e riprenderli successivamente e sulla velocità si ha un impressione di lentezza, per di più non è possibile installare plugin come l’ottimo Download ’em All di Firefox. Per l’uso quotidiano svolge il suo lavoro, ma se avete una connessione lenta e volete scaricare l’immagine di un DVD minimizzatelo un attimo e aprite Firefox.

Perché Chrome e non Chromium?

Chrome è Chromium più il marchio di Google ma mentre Chromium è aperto in Chrome potrebbe esserci anche altro. Diciamo che mi piace di più l’icona colorata :D. Scherzi a parte non mi da fastidio che Google sia ripagata avendo la possibilità di usare qualche statistica in più su di me per l’ottimo browser di cui ci ha fornito, quindi per quanto mi riguarda sono indifferente all’uso dell’uno piuttosto che l’altro.

Ah dimenticavo. Se volete provarlo, potete scaricarlo da qui.

P.S. l’avviso all’inizio dell’articolo è quello della pagina sul ginseng :)

Read More 3 Comments

HTML5 on action!

20 April 2010, in Web

HTML5 chi è questo sconosciuto? Se ne sente parlare da tempo ovunque eppure fin’ora non avevo idea di quali fossero le feature e le reali potenzialità del nuovo standard, fin’ora dico perché ho visto questa presentazione interativa completamente realizzata in html5. Altro che PowerPoint!

Ovviamente godersi la dimostrazione è necessario un browser che supporti le nuove feature…

HTML5 PRESENTATION

Read More Leave a comment

Cambiare IP ogni 5 secondi

16 April 2010, in Web

Ci sono molte occasioni in cui potrebbe essere vantaggioso cambiare IP, come quando superiamo il limite di minuti di Megavideo o come quando vogliamo semplicemente non farci riconoscere come la stessa persona.

E ovviamente ci sono molti altri motivi meno nobili…

Supponiamo che ci sia un concorso in cui è possibile inviare un voto semplicemente visualizzando una pagina ((anche concorsi di un certo livello, famoso il caso di TRL, a volte si basano su questo funzionamento)), si insomma cliccando semplicemente su un link che abbiamo. I metodi che un sito ha per impedirci di votare più di quanto sia consentito sono legati alle possibilità che ha di riconoscerci tra chi ha già votato e ciò avviene principalmente in 2 modi: il nostro IP e i cookie. Quindi per non farci riconoscere basterà “cambiarli” entrambi.

Una soluzione che molti di voi conosceranno è quella di disconnettere e riconnettere il router, a funzionare funziona eh…ma che due palle a ripetere il procedimento decine di volte! E allora useremo TOR. TOR è una rete formata da migliaia di computer sparsi in tutto il mondo che prestano il proprio IP in modo da nascondere quello del client (il vostro).

Tramite uno script potremo richiedere a TOR un nuovo IP ogni tot di secondi, ovviamente installiamo prima tor e vidalia un’interfaccia grafica che semplifica la gestione di TOR:

sudo apt-get install tor vidalia

adesso avviate vidalia e quindi avviate la rete TOR. Ecco qui uno script che richiede un nuovo IP ogni volta che viene avviato.
file “changeip”

#!/usr/bin/expect -f
# telnet into tor and get clean path using expect
spawn telnet 127.0.0.1 9051
expect “Escape character is ‘^]’.”
send “AUTHENTICATE\r”
expect “250 OK”
send “signal NEWNYM\r”
expect “250 OK”
send “quit\r”
# eos
Come potete notare questo codice non è bash, ma è una serie di messaggi con cui si comunica con tramite il protocollo telnet a tor per istruirlo sull’operazione da compiere.
Adesso che abbiamo lo script possiamo automatizzare il suo avvio creando un’altro script come questo che sarà contenuto nella stessa cartella del file che avete creato prima:
file vota.sh
while true; do
cd `dirname $0`;
./changeip;
google-chrome -incognito “paginadavisitare” &
sleep 20;
killall /opt/google/chrome/chrome;
done
Cosa facciamo: innanzitutto un while true per ripetere l’operazione fino ad interruzione manuale (chiusura del terminale o ctrl+C) poi ci spostiamo con cd nella cartella in cui è contenuto lo script (nel caso non lo fossimo già), quindi avviamo il file changeip che dovrebbe essere nella stessa cartella.
Abbiamo cambiato l’ip, quindi da qui in poi inseriamo l’operazione da effettuare cambiando ogni volta sito. Nel mio caso apro una pagina con chrome ((ovviamente è necessario che il proxy di chrome o del browser scelto sia settato in modo da usare tor, è un’operazione semplice, cercate su google)) in modalità incognito in modo da non memorizzare cookie, aspetto 20 secondi in modo che sia caricata e poi chiudo tutti i processi di chrome con un brutale killall (non molto elegante, si accettano suggerimenti).
Fatto ciò il ciclo ricomincia.
Si lo so, è codice che potrebbe incoraggiare comportamenti sleali. La risposta è: chi se ne frega. Se siete abbastanza intelligenti da capire 5 righe di codice allora sicuramente lo sarete anche per impiegarlo nel migliore dei modi, del resto siete liberi di fare quello che volete, ne io ne nessun’altro può dirvi cosa è giusto o sbagliato.
D’altra parte, esistono opportuni meccanismi di protezione, se vengono ignorati poi è inutile lamentarsi…
Read More 3 Comments

CSS3 Alcune delle nuove feature

23 March 2010, in Linux, Windows

Lo standard css3 è il elaborazione da circa 10 anni, tuttavia non essendo ancora stato approvato è tutt’ora poco usato, un peccato se si considerano le novità che porta e soprattutto il fatto che i browser attuali lo supportano già. Eh si, ovviamente non tutti e in diverso modo ma ad esempio Safari, Firefox e più di tutti Chrome supportano già adeguatamente molte delle feature più interessanti. In questo articolo vi presenterò un paio di queste feature con il relativo codice. (continua a leggere…)

Read More Leave a comment