Riflessioni

21 June 2010, sezione Linux

Leggevo questo post su Ossblog.
L’intervistato è un certo Iozzo, il tipo che al Pwn2own è riuscito a violare Iphone in 20 secondi. Quello che ha sconvolto i linari è che Iozzo afferma non solo di non utilizzare Linux né strumenti open source1, ma dice che Linux non ha futuro “è roba da smanettoni” e indica tra le cause il fatto che non sia finanziato da grandi aziende2 e la gestione “draconiana” del codice del kernel da parte di Linus.

Putiferio.

Se avesse detto “Linux? Wow” sarebbe stato un grande hacker invece essendosi permesso di avere detto altro è un “invasato“, un “ignorantelo“…

Non dico che abbia ragione. Però secondo me ogni qualvolta sentiamo qualcosa che non riusciamo a conciliare con quello che pensiamo prima di partire con gli insulti dovremmo mettere in dubbio le nostre convinzioni. Credete veramente in un futuro dove Linux sia in ogni PC? Credete veramente che sarebbe un futuro migliore?

Il problema per me è che Linux è un sistema fatto da smanettoni per altri smanettoni. Penso ad ogni articolo di questo blog dove ad esempio dico “ed adesso aprite un terminale”, oppure “scompattate il pacchetto e spostatelo in /usr/share/”, parliamo sempre da smanettoni per altri smanettoni e poi vogliamo convincere nostra sorella ad installarlo…volete sapere la mia?

Linux entrerà in tutti i PC quando non sarà più Linux.

  1. che ritiene inferiori a quelli che usa di solito []
  2. Trascurando Canonical, Red Hat ecc….Google ti pare poco? []
Tags:  

  • Simone

    Leggevo pure io quel blog (con annessi commenti) ieri sera e mi sono fatto la tua stessa idea… integro il tuo discorso con questo link; considerazioni secondo me interessanti (http://guiodic.wordpress.com/2010/04/29/discorso-sullo-stato-di-ubuntu-lucid-lynx/)

    p.s. ah, complimenti per il blog.

  • GinLemon

    Si, l’avevo già letto. È un articolo davvero interessante :)

    P.S. grazie ;)

  • gioelez

    Finalmente qualcuno che sa usare linux e lo guarda anche dalla parte dell’utente comune!
    Ti metto subito fra i preferiti…. :)
    Sono d’accordissimo con te che ci sono ancora un pò di forzature per
    abituare l’utente windows a usare il pinguino, compreso l’uso intensivo della password amministratore. Mi viene anche il dubbio che ci siano guide un pò troppo tecniche sulla rete, bisognerebbe rendere le info un pò più fluide e semplici, così da rendere il passaggio più indolore possible.
    Chi sta pensando di provarlo e fa una googolata si ritrova pagine piene di comandi da terminale, e l’utente si sa, era allergico anche al DOS.

    I miei complimenti per il sito, continua così.