Natty Narwhal 10.10 e la nuova interfaccia Unity

8 January 2011, sezione Linux

Qualche giorno fa riavviando la mia macchina mi sono accorto che il touchpad si rifiutava di riconoscere la pressione dei miei callosi polpastrelli da chitarrista domestico. La cosa mi irritava un pò, ero in vacanza e non mi andava proprio di perdere una giornata tra forum e guida varie per sistemare il problema. Allora mi è venuta l’idea: faccio una cazzata.

Do un sudo update-manager -d e faccio digievolvere Maverick in Natty Narwhal (molto alpha) 11.04.

Non centra molto ma non potevo resistere dal metterlo…

Adesso non si riavvierà nemmeno – pensavo e invece al riavvio ecco la sorpresa. Tutto funziona perfettamente e automagicamente anche il touchpad riprende a funzionare. Ma quello che mi stupisce di più è…che fine ha fatto il mio gnome??

Al suo posto ecco la nuova interfaccia di unity.

Unity.

L’ultima volta che l’avevo visto fu qualche mese fa quando provai ad installare Netbook Remix su un netbook di un mio amico. Mi aveva fatto tanto schifo che dal guardarlo al decidere di reinstallare tutto da capo passò giusto il tempo di alzare la testa per chiedere al proprietario se aveva altri 20 minuti da perdere. Tutto era organizzato per menu, tutto era cosi anti-intuitivo e macchinoso e scattoso e scomodo e lento e brutto…

Cos’è cambiato?

Lasciatemi il mio desktop!

Innanzitutto il desktop grazie a dio, non me l’hanno toccato. Nautilus mostra tutte le nostre belle cartelle e file sul wallpaper come è sempre stato. Non c’è più alcun menù…anzi adesso non c’è più neanche il menù principale! Al suo posto cliccando sul logo di ubuntu si apre nautilus nella cartella /usr/share/applications. Credo sia una cosa momentanea, ma per me abituato ad avviare tutto tramite Synapse (ex gnome-do) non fà tanta differenza. Ecco com’era prima:

E com’è adesso:

La barra superiore

Il global menu (aka File, Modifica, Visualizza…) che ha sostituito l’inutile casella di ricerca “google” funziona dannatamente bene, assottiglia le finestre e cosa deliziosamente originale compare solo quando si passa il puntatore sulla barra. Inoltre la barra superiore si unitysce alla finestra corrente quando questa è massimizzata permettendo uno sfruttamento della superficie del monitor pressoché massimo. Mi sono emozionato vedendo convivere benissimo su una sola barra i tasti chiudi-minimizza-massimizza, il titolo, il global menu e l’area delle icone di notifica di sistema.

La barra sinistra

Guardate un po’ gli screenshot che occasionalmente postavo. Sono anni che uso la barra delle applicazioni verticale! Il motivo è che la maggior parte dei contenuti digitali si sviluppano in altezza (pagine web, documenti, ecc..) mentre il formato dei monitor predilige la larghezza…quindi meglio sfruttare la seconda in favore della prima. Canonical mi ha dato ragione :D

Anche qui, com’era prima:

E com’è ora:

Unity con Gimp massimizzato

La prima differenza che ho notato dall’Unity provato qualche mese fa a quello che sto provando in questi giorni è la texture della DockBar. La grezzissima texture stile griglia metallica è scomparsa in favore di una trasparenza Aerosa. Decisamente meglio. Ah, si il cestino è stato posizionato in basso.

Vorrei però soffermarmi su una cosa che mi ha fatto particolarmente piacere vedere, l’ultima icona sulla dockbar, il pulsante Expo che come potete immaginare avvia l’effetto grafico Expo di Compiz. Sembra che per la prima volta gnome si accorga di compiz integrandolo al suo interno, se ben solo per quanto riguarda questo pulsante. Gnome allarga le sue funzioni e compiz ha finalmente modo di rendersi utile.

Problemi

Oltre al già citato menu principale scomparso, ci sono comunque dei problemi anche se non di grande importanza. Innanzitutto il global menu. Ho detto che funziona bene? Si, quando funziona. Non funziona per alcune applicazioni tipo Firefox o jdowloader, ma al peggio si continua ad usarli come li si è sempre usati.

L’unificazione del bordo delle finestre con la barra superiore invece ha qualche problema. A volte và, a volte no, ma beh…è il minimo che possiamo aspettarci da un software ancora in fase alpha!

Gimp misteriosamente funziona male. Problemi con lo strumento di selezione più che altro, ma non saprei se è un problema di Unity o molto più probabilmente della mia versione di Gimp.

Inoltre non c’è la più minima traccia di configurazione. Il che devo dire, non so se sia un bene o un male. Da una parte non se ne sente molto il bisogno e impedisce a tutti i vandali del desktop di riempire i pannelli con gadget orrendi e inutili, dall’altra…che razza di pannello linux sarebbe se non ci posso mettere e togliere quello che voglio?

AGGIORNAMENTI

15-1-2011: Adesso la dockbar (che in realtà si chiama launcher) è stata resa a scomparsa. Non sono riuscito a trovare un modo per cambiare questo comportamento. Diversi miglioramenti per quanto riguarda l’integrazione della barra superiore.

Ho trovato le impostazioni. Si modificano tramite il pannello di configurazione di compiz, alla voce Ubuntu Unity Plugin.

Conclusioni

Finalmente Canonical sta dotando Ubuntu di un’interfaccia competitiva rispetto alle soluzioni introdotte negli ultimi anni da Microsoft e Apple, non sta semplicemente portando cose che esistono già altrove ma sta creando qualcosa di nuovo, sta dando una personalità al desktop Linux. E mi piace.