Il mio android: Acer Liquid E

1 February 2011, sezione Android

Finalmente ho deciso di comprare un Android. L’idea mi era venuta prima di natale ed avevo messo gli occhi su Acer Liquid: stesso processore del desire, 512mb ram, schermo 800×480….insomma una dotazione di tutto rispetto ma soprattutto ad un prezzo decisamente economico, intorno ai 280€.

Dopo quasi un mese speso a cercare l’offerta più conveniente, lo trovo su Pixmania a soli 200€ e lo ordino immediatamente, arriva in 4 giorni e finalmente sono un possessore android.

Prima impressione: che schifo.

Mi aspettavo un sistema assolutamente scattante e semplice da usare invece ahimè non ho visto nulla di tutto questo.

Sistema

Avete presente la parola intuitività? Beh android1 è tutt’altro. Ci sono 4 tasti fisici; home, ricerca, indietro, menu. Premendo uno di questi tasti non si sa mai che comportamento si otterrà, indietro a volte esce dalle applicazioni, a volte annulla un’azione, a volte torna ad un menu superiore altre torna indietro di una pagina. Anarchia completa. Tenendo premuto il tasto menu spunta una tastiera che alla fine fa la stessa cosa del tasto ricerca, tenendo premuto il tasto ricerca spuntano i comandi vocali, tenendo premuto home spuntano le ultime applicazioni aperte. Come si fa a vedere le applicazioni in esecuzione? Non si può. Non esiste inoltre un sistema per chiudere le applicazioni, vanno semplicemente in background, decide il sistema quando chiuderle. E se io voglio chiuderla prima perché magari non voglio che qualcuno possa vedere cosa stavo facendo? Ma soprattutto se voglio passare velocemente da un app all’altra come faccio?

Touchscreen

Avete presente la parola reattività? Confronto ai touchscreen a cui ci ha abituati Apple, siamo davvero nella merda. Provando un gioco tipo “ninjia kaka” (disponibile anche per ios) si può vedere la scia del touch seguire il dito disperatamente senza mai riuscire a raggiungerlo. Cosa che non succede ovviamente su Ipod. Proviamo la batteria o il pianoforte? è praticamente impossibile ricreare un ritmo, i tempi di latenza rendono questi programmi inutilizzabili, e pensare che invece con Iphone e soci ci suonano ai concerti. Ma arriviamo al vero punto dolente: come va il multitouch? ahahhahah! innanzitutto si parla al massimo di dualtouch, ma purtroppo anche questa è una parola grande perchè la posizione delle dita viene riconosciuta correttamente solo se il dito destro è più in basso del dito sinistro2. Insomma va bene per farci lo zoom sul browser, ma non multitouch vuol dire un’altra cosa.

Praticità

Avete presente la parola ergonomia? Non ci siamo proprio. I 4 tasti fisici, in realtà sono 4 tasti touch che rendono praticamente tutta la parte frontale del telefono touch. Questo vuol dire che è impossibile impugnare il telefono coprendo in qualsiasi modo la parte frontale perché inevitabilmente si tocca qualcosa ed è un problema se ad esempio lo vogliamo usare da sdraiati. Anche la mancanza di un pad per muoversi tra il testo è a volte fastidiosa. Inoltre per sbloccare lo schermo bisogna premere il pulsante accensione che è abbastanza scomodo e per di più posizionato nella zona opposta ai tasti volume, si rischia di inserire il blocca-tasti per cercare di abbassare il volume e viceversa.

E così, dopo qualche ora, il telefono era già in vendità su ebay annunci.

Le mie riconsiderazioni

Alla fine ho deciso di tenerlo. Per apprezzare un terminale del genere bisogna innanzitutto mettere da parte il paragone con Iphone. Sono due mondi diversi in pregi e difetti. IOS è un sistema operativo super performante ma progettato per una sola famiglia di terminali, ultra intuitivo ma che lascia poca scelta alla personalizzazione, che non lascia spazio a compromessi in campo multimediale ma che costa manco fosse coperto di diamanti. Android dal lato suo ha altri vantaggi, una scelta più ampia di terminali, è opensource3, è a portata di tutte le tasche e lascia molta libertà all’utente. L’articolo si sta allungando troppo, mi fermo qui promettendo di parlare qualche altra volta di ciò che invece di Android mi ha piacevolmente sorpreso.

Continua…

  1. parlo della versione 2.2 []
  2. almeno sul mio terminale, sul galaxy S il multitouch funziona splendidamente []
  3. anche se non così tanto []

  • roby.vnm

    ti consiglio una visita su XDA developers

  • http://www.ginlemonblog.com/chi-sono/ GinLemon

    Ok…ma cosa dovrei cercare?

  • http://antisnatchor.com antisnatchor

    HTC Desire, Cyanogen 6.1.1

  • http://www.ginlemonblog.com/chi-sono/ GinLemon

    L’Htc desire se non sbaglio ha comunque il problema degli assi invertiti sul multitouch. Per quanto riguarda cyanogen non ho potuto provarla direttamente perché non è disponibile tutti i dispositivi (tipo galaxy S o Acer liquid) e rimane una rom non ufficiale, quelle che ho provato fin’ora risolvono dei problemi e ne creano altri.
    In ogni caso penso che neanche un htc desire con cyanogen possa competere in prestazioni (su uno stesso programma) con iphone 4, perché le apps di Android sono scritte in java mentre su Iphone in objective-C.
    Correggimi se sbaglio.

    (Nel mio discorso in ogni caso parlavo di Acer Liquid in particolare e di Android 2.2 ufficiale.)

  • http://antisnatchor.com antisnatchor

    objective-c e’ una cagata, che usa infatti solo apple (eppure sono un mac user :) aahah).
    delle due potevano optare su C++ direttamete a questo punto.
    La vm java Dalvik invece e’ un gioellino, e spacca come tutte le cose fatte da google tipo v8, gears, gwt e altre storie.
    leggi qua: http://www.javarants.com/2010/05/26/android-dalvik-vm-performance-is-a-threat-to-the-iphone/
    “This wouldn’t be that big a deal if Android software wasn’t already approaching the speed of the Apple iPhone even when running its applications through the interpreter (see the HTC EVO 4G running 2.1). This is likely going to mean that 3rd party developer applications created for Android, running on the same hardware, is going to be faster than the same code written against the Objective-C libraries that Apple provides for the iPhone. “

  • http://www.ginlemonblog.com/chi-sono/ GinLemon

    Addirittura più veloce java che objective-c?? Che roba…Io più che altro mi basavo sul confronto diretto con l’ipod 3g di mio fratello, gli stessi giochini mi sembravano più fluidi sul suo ma forse dipendeva dalla qualità del port su Android.
    Sarebbe interessante vedere qualche benchmark…ma non trovo nulla.

  • alberto

    Bell’articolo!! Come gli altri del resto :)
    Secondo me sei uno dei pochissimi blogger veramente imparziali.. Leggendo sia da blog dedicati al mondo Apple, sia quelli dedicati al mondo Android, si capisce che ognuno tifa per la propria parte e che quindi le recensioni sono un po’ sfalsate…
    Attendo la seconda parte con i pro di Android!! :)
    (se vuoi quando io e Dennis abbiam finito l’app per iPhone te la facciamo recensire!! xD )

  • http://www.ginlemonblog.com/chi-sono/ GinLemon

    Ti ringrazio Alberto :)
    Recensirei molto volentieri l’app per iPhone, anzi magari poi in privato cominci a dirmi di cosa si tratta…