Consigli per il Video Editing: Parte I

2 April 2010, sezione Windows

Faccio spesso video editing un po’ perché mi piace farlo, un po’ perché mi chiedono di fare…caso tipico, mio padre che torna dalle vacanze con ottantamila foto oppure i vecchi prof del liceo che mi chiedono di fare un video promozionale “per il bene della scuola”.

Vabbè vi risparmio la storia della mia vita e parto subito con 8 consigli per fare un buon video.

Mi dispiace dover mettere questa immagine :(

Consiglio 0 – Sistema Operativo

Non fatelo con Linux. Non c’è niente di realmente decente in circolazione, sono tutti al livello del paint di windows1 affetti da gravissimi bug che vi costringono a ricominciare tutto ogni 5 minuti. Ne và della vostra salute, non fatelo. Mi consigliano Mac, ma come dice il Terminator….

Sony Vegas Pro 8

Consiglio 1 – Programma da usare

Scegliete bene il programma da usare. Se volete creare qualcosa di semi professionale, lasciate perdere Pinnacle e imparate ad usare video editor veri come Sony Vegas2. Sicuramente vi servirà anche programma di fotoritocco se non avete già photoshop, provate paint.net o gimp.

Consiglio 2 – La Musica

Quelli in rosso sono i picchi. Di solito sono ad intervalli regolari e coincidono con i colpi di rullante.

E’ la prima cosa da scegliere se non avete in mente un canovaccio. Non pensate subito alla vostra canzone preferita, pensate a quello che volete trasmettere e cercate un brano adatto se volete qualcosa di energico puntate su canzoni molto ritmate e sincronizzate foto e video con il tempo della canzone l’effetto è assicurato. Se non avete buon orecchio potete sempre fare affidamento sugli occhi e regolarvi seguendo lo spettrogramma del brano cercando di fare coincidere i picchi (che vedete indicati in rosso nell’immagine)  con cambi di foto o di video. Non preoccupatevi per le scene parlate, potete sempre abbassare il volume della musica.

Consiglio 3 – Foto

Andate piano con gli effetti! Non devono confondere lo spettatore distorcendo l’immagine e non puntate su effetti già pronti per sorprendere lo spettatore, è roba vista e rivista. Le foto dovrebbero avere tutte la stessa durata e non devono mai sembrare troppo statiche, ecco qualche trucco da tenere sempre a mente:

Chroma Key all'azione :)

– Imprimete sempre qualche movimento leggero, tipo inquadratura che si sposta da un angolo all’altro.
– Fate rimanere sempre i bordi delle immagini fuori dallo schermo.
– Usate zoom e de-zoom.
– Nel cambio di foto usate una leggera dissolvenza, non stanca mai.
– In entrata o in uscita potete usare diversi effetti speciali, come aumentare progressivamente il contrasto o se volete imprimere velocità usate l’effetto Blur (l’effetto-needforspeed insomma :D ).
– Sfruttate le caratteristiche delle foto. Se ad esempio c’è un cielo troppo piatto, usate un bel Chroma Key3 e sostituitelo con un cielo con qualche nuvola bianca magari dandogli un movimento diverso da quello della foto.

Consiglio 4 – I Video

Se i video che avete tra il materiale non sono veramente importanti evitate di inserirli per intero. Avete presente le riprese stile video camera di sorveglianza? Non c’è niente di più noioso delle scene in cui non accade niente, tagliatele senza riserva! Cercate di cambiare ripresa spesso e se l’audio non è importante non fatevi problemi ad eliminarlo e coprirlo con la musica che avete scelto in precedenza.

Per oggi è abbastanza, altri 4 consigli nella seconda parte tra non so quando…

  1. non è un video editor? appunto. []
  2. come dite, costa un casino di soldi? ehm… []
  3. effetto usato largamente in televisione per sostituire una parte di immagine con un’altra immagine []