Archive for May, 2010

Chuck Palahniuk

15 May 2010, in Android, Vita

Ho sempre trovato i libri roba oltremodo noiosa, preferisco decisamente il cinema. Non credo nel “piacere della lettura”, difficilmente un libro mi prende, cerco di sforzarmi ma l’idea di spendere giorni interi a leggere qualcosa che molto probabilmente alla fine non mi piacerà e non mi lascerà con nulla di nuovo addosso mi fa desistere dal continuare oltre le prime 3 righe.

Descrizioni tanto minuziose quanto inutili, decine e decine di pagine per cercare di caratterizzare il solito personaggio stereotipato, poi arrivi alla fine e ti chiedi se tutto il libro non si sarebbe benissimo potuto riassumere in una sola frase. Quanto odio queste cose!!!

Tutto questo invece non accade quando leggo Chuck Palahniuk, luno dei pochi scrittori che riesca a sopportare; qualcuno di voi magari lo ricorderà per essere stato l’autore di Fight Club, romanzo da cui fu tratto l’omonimo incredibile film di David Fincher con Brad Pitt e Edward Norton del 1999.

Le prime righe di Fight Club:

Tyler mi trova un posto da cameriere, dopodiché c’è Tyler che mi caccia una pistola in bocca e mi dice che il primo passo per la vita eterna è che devi morire.

Read More Leave a comment

OS a 64 bit. Vale la pena?

13 May 2010, in Linux, Windows

Sono anni ormai che processori a 64bit sono in commercio e sono pronto a scommettere che un almeno il 50% di voi abbia un processore a 64bit nel proprio PC. Cominciamo con il chiarire cosa vuol dire che un sistema è a 32 o a 64 bit1.

Memorie e registri

Nel nostro computer ci sono diversi tipi di memoria come la memoria secondaria (hard disk), la memoria principale (RAM) e i registri del processore che sono delle memorie incredibilmente veloci e costose che risiedono all’interno della CPU e sono usate per memorizzare dati che servono immediatamente nell’elaborazione; la differenza tra 64 e 32 bit sta proprio in queste ultime memorie, una CPU a 32 bit ha 16 registri di dimensione 32bit, mentre una CPU 64 bit usa 16 registri a 64bit.

Read More 2 Comments

Gnome-do it better

12 May 2010, in Linux

Mentre scrivevo il precedente articolo e illustravo tutte le debolezze di Kupfer pensavo:

Ma se c’è Gnome-do che è già nei repository e funziona benissimo perché mi ostino a parlare di ‘sto programmino?

Qualche fa l’avevo provato ma mi aveva dato diversi problemi, inoltre avevo dovuto installare mono che avevo rimosso con cura dalla mia installazione tuttavia è arrivato il momento di dargli una seconda possibilità. andiamo subito con l’installazione

sudo apt-get install gnome-do

La scorciatoia predefinita per avviarlo è WIN+Spazio ma potete cambiarla in seguito dalle preferenze.

Read More 2 Comments

Shortpost: ripristinare i controlli delle finestre in Lucid

11 May 2010, in Linux

Niente da fare, i comandi a sinistra non ci piacciono proprio, ci sono diverse guide sulla rete che spiegano come ripristinarli avviando piccoli script o descrivendo procedure più o menu lunghe. Ma perchè se basta un comando da terminale?

gconftool -s -t string /apps/metacity/general/button_layout menu:minimize,maximize,close

dove: menu sta per l’icona del programma corrente, i due punti separano ciò che sta a destra da ciò che sta a sinistra e minimize, maximize e close indicano i tre pulsanti classici.

Read More 2 Comments

Kupfer: launcher per Gnome

11 May 2010, in Linux

Chi di voi ha usa o ha provato Kde 4 sarà rimasto stupito dall’efficienza del launcher1, io l’ho trovato cosi comodo che per un po’ di tempo l’ho usato anche su Gnome, ovviamente ciò comportava caricare molte librerie condivise ed una pessima integrazione con il resto del desktop.

Oggi ho provato Kupfer, un launcher per gnome scritto in python.

Perchè è meglio

Cos’ha in più del normale launcher di Gnome? Beh innanzitutto non cerca solo nelle applicazioni ma anche nei documenti, nei percorsi di sistema e se digitate un URL apre la corrispondente pagina internet ed è possibile decidere di eseguire azioni diverse su uno stesso file.

  1. la finestra che appare premendo alt+F2 []
Read More Leave a comment

Installare una stampante virtuale PDF

10 May 2010, in Linux

I vantaggio del formato PDF è essenzialmente uno, la portabilità; che siate su Windows, Linux o Mac, che abbiate installati certi font invece di altri, che abbiate Adobe Reader, Foxreader o il visualizzore di Gnome ciò che vedete aprendo un PDF è la stessa identica pagina. Molti programmi hanno una funzione per esportare in PDF altri no. Questo è il motivo principale per cui può essere utile una stampante virtuale PDF. Cos’è? E’ piccolo software che aggiunge una stampante nella lista delle stampanti di sistema che invece di stampare su fogli di carta stampa sulle pagine di un PDF che vi verrà creato nella home; ideale per conversioni al volo.

Considerate il caso che non abbiate una stampante a casa ma vi servano delle stampe. Potete portare il documento da stampare in copisteria sperando che riescano a leggere il vostro formato e che riescano a stampare rispettando le vostre esigenze, come margini, layout,ecc… oppure potete stampate il documento in PDF usando tutti i parametri di cui avete bisogno e portare direttamente quello in copisteria.

Read More 8 Comments

Piccole magie con Gimp

9 May 2010, in Linux, Windows

Preferisco avere pochi plugin su Gimp per tenerlo leggero e non rallentarne il caricamento all’avvio, ma questo plugin ha davvero del miracoloso e promette di fare risparmiare parecchio tempo quando si tratta di rimuovere da una foto un elemento indesiderato.

Non ci perdiamo in chiacchiere e vediamo subito come installare resynthesizer il plugin che ci permette queste magie.

sudo apt-get install gimp-resynthesizer

Adesso apriamo Gimp e selezioniamo l’elemento che vogliamo rimuovere selezionandolo con lo strumento selezione a mano libera, andiamo in Filtri → Miglioramento → Smart remove selection.

Nella maggior parte dei casi dove possibile il plugin svolge egregiamente il suo lavoro, in altri casi potrebbero comparire macchie o pezzi di elementi del paesaggio che possiamo comunque rimuovere ripetendo lo stesso procedimento.

Se volete testare le potenzialità di questo plugin vi consiglio di prendere foto panoramiche o di provare a rimuovere una persona (la ex!!! perchè no?) da una foto di gruppo. Buon stillicidio…

Read More 3 Comments

Soldi spesi bene.

8 May 2010, in Linux, Windows

Leggo su Pollycoke questa notizia. Inutile che vi ripeta quello che è già scritto nell’articolo, fatto sta che ho deciso di fare il mio acquisto, 20$ (ripensandoci avrei potuto dare qualcosa in più) per 5 giochi disponibili per tutte le piattaforme e (abbastanza liberamente) installabili su diverse macchine. Conosco World of Goo e voglio presentarvelo, per gli altri rimando a qualche giorno.

World of Goo


World of goo (demo qui) è un gioco uscito anche per console, una specie di locoroco…o se volete di lemmings. Ne avevo scaricato la versione ehm…”gratuita”; l’ho giocato e finito ripromettendomi che prima o poi l’avrei pagato e sono contento di averne avuta l’occasione. L’obbiettivo del gioco è far arrivare i nostri Goo fino al tubo che porta al livello successivo, per fare ciò dovremo costruire strutture usando come mattoni gli stessi Goo. La storia si sviluppa attraverso 5 mondi pieni di livelli disegnati con uno stile molto originale, la grafica non si fa mancare niente ed è davvero leggera in termini di risorse. Insomma da provare.

Read More 3 Comments

The Heart Asks Pleasure First

7 May 2010, in Musica, Vita

In questi gioni non riesco ad essere costante nella ricerca di notizie interessanti e nella stesura di nuovi articoli, non ho molto tempo tra l’esame di sistemi operativi, la realizzazione del sito web che mi hanno commissionato e quella piccola e meravigliosa parte della mia esistenza che non riguarda PC. E poi ovviamente c’è sempre la musica che ogni tanto ritorna e invita a rispolverare qualche spartito, a tornare sulle canzoni incompiute e a fare il soundjack dei propri pensieri.

Due novità, la prima è che finalmente ho trovato il supporto per l’armonica quello che si tiene al collo permettendo di mantenere libere le mani per suonare la chitarra e la seconda è che adesso abbiamo un pianoforte a casa, uno di quelli a muro, sul quale ovviamente ho già messo le mie luride manacce. Tra gli spartiti mi è capitata questa canzone, colonna sonora del film “Lezioni di piano” (titolo originale The Piano) che ho pensato di riproporvi. Buon ascolto :)

Read More Leave a comment

Piccoli trucchetti

7 May 2010, in Linux

Ci sono delle combinazioni di tasti di cui pochi sanno dell’esistenza, succede su Windows dove molti utenti non sanno che ALT+F4 chiude la finestra o che WIN + TAB permette di cambiare finestra con l’effetto 3D, figuratevi su Linux. Ecco un elenco delle combinazioni più interessanti:

Comandi per tutti i giorni

STAMP: scatta una foto al desktop.

CTRL+ALT+W: Avvia taskmanager (corrispondente a CTRL+ALT+CANC di Windows)

CTRL+ALT+D: Mostra il Desktop.

CTRL+ALT+L: Avvia Screensaver.

CTRL + TAB: Cambia le tab del browser.

CTRL+H:Mostra file nascosti in Nautilus.

F2: rinomina file.

Click centrale del mouse: fa un copia/incolla rapido del testo selezionato nel punto in cui viene eseguito.

Click centrale sul bordo della finestra: posiziona la finestra in secondo piano.

ALT+click su finestra: permette di spostare la finestra.

Recuperare il controllo del PC in caso di crash di uno o più programmi.

CTRL+ALT+ [F1…F6]: permette di effettuare l’accesso tramite terminale.

Read More Leave a comment